I figli unici




È il 2007 quando Cristiano Chiusso inizia a dar vita a quello che sarà insieme un sogno, un'ambizione e una sfida: portare in Veneto la musica e le parole di Rino Gaetano.

Il primo a seguire il progetto con interesse è Sebastiano Chiusso (Batteria) e dopo alcuni cambi di formazione è con l'arrivo di Alessandro Cantafio (Voce) e Cesare Pasqualetto (Basso) che il gruppo inizierà i primi spettacoli dal vivo.

Nascono così nel 2009  i Figli Unici, spinti dalla grande passione per la musica e per Rino Gaetano.

Il gruppo ripropone in chiave moderna le canzoni del cantautore calabro-romano, a trent’anni dalla sua prematura scomparsa. Con i Figli Unici (nome tratto dalla canzone ‘Mio fratello è figlio unico’), vi aspetta un viaggio sulle rare tracce di Rino Gaetano, attraverso i brani di maggior successo come Gianna, Ma il cielo è sempre più blu, Berta Filava, Nuntereggaepiù e molti altri.

Nel dicembre 2011 al Teatro Toniolo, hanno l'onore di aprire il concerto di Maurizio Vandelli, Storico Leader degli Equipe 84.

Nel 2016, dopo oltre 100 date e 7 anni di lavoro assieme, le strade di Cristiano Chiusso e del resto del gruppo si separano per proseguire su binari diversi.

Oggi Alessandro e Sebastiano, con nuova energia e nuovi compagni di viaggio, continuano la loro "missione" di Portare Rino e le sue opere in tutto il Nord Italia e non solo...